Che cos’è Amazon Fba? Tutto su come funziona e come iniziare

cos'è amazon fba

Che cos’è Amazon FBA? Come funziona nella pratica? E come iniziare oggi a sfruttare questa opportunità partendo da zero?

Ho deciso di realizzare questo articolo per tutti coloro i quali desiderassero essere introdotti al mondo di Amazon Fba. Per cui, troverai di seguito un’esposizione generale di tutti i concetti legati a questo modello di business.

Se ti trovi su questa pagina probabilmente ne avrai già sentito parlare, e forse avrai anche udito voci che ti hanno detto che ci si può guadagnare. Oggi andiamo a chiarire una volta per tutte che cos’è Amazon FBA, come funziona e come puoi anche tu iniziare a sfruttare questa opportunità di business.

Questo non è altro che il primo di molti altri articoli sull’argomento: per cui, si limiterà a trattare i vari concetti a sommi capi. Tutti gli concetti degni di interesse verranno quindi approfonditi nei mesi a seguire in contenuti dedicati.

Ma non ci perdiamo troppo in comunicazioni di servizio. Con questo articolo inizia il tuo viaggio nel mondo di Amazon FBA!

Che cos’è Amazon FBA?

Amazon FBA è una modalità di business basata sulla vendita di prodotti su Amazon, ma con una specifica peculiarità. FBA è un acronimo che sta a indicare Fulfillment By Amazon, che tradotto in italiano significa “Gestito da Amazon”.

cos'è amazon fba

In particolare, cos’è che viene gestito dall’immenso staff che lavora per questa società americana, leader mondiale della vendita di prodotti online?

Ebbene, decidendo di aderire ad Amazon FBA, stai dando in gestione ad Amazon le seguenti attività:

  • Spedizione dei prodotti ai clienti finali
  • Customer service e risposta a domande del cliente
  • Presa in carico di eventuali rimborsi e restituzioni

Ciò ti permette di non avere un magazzino fisico di proprietà, evitando tutti i costi che questo comporta. Ovviamente, affinché Amazon possa spedire i prodotti al posto tuo, dovrai inviarli ad uno dei tanti magazzini dedicati.

Ci tengo a precisare fin da subito che questa tipologia di business ha un costo, legato alle tariffe di stoccaggio e spedizione che vengono applicate da Amazon stessa. In particolare, quelle di spedizione sono relative ai prodotti venduti, mentre quelle di stoccaggio dipendono dal volume di magazzino che viene occupato.

Detto ciò, dette tariffe sono comunque inferiori a quelle che dovresti sostenere gestendo in prima persona immagazzinamento e spedizione della merce. Questo perché Amazon è in grado di operare delle economie di scala grazie alle grandi infrastrutture di cui dispone.

La domanda successiva è: a chi è adatto il modello di Amazon FBA?

La mia risposta è a tutti. Possono usufruirne imprenditori che hanno fabbriche di proprietà e che vogliono demandare le spedizioni ad Amazon. Ciascuna azienda può vendere su amazon gestendo in proprio le spedizioni. Si parla in tal caso di FBM (Fulfilled By Merchant). In alternativa, potrebbe essere conveniente decidere di affidarsi alla logistica di Amazon.

Questo potrebbe rendersi necessario quando ad esempio si hanno dei limiti di capienza del magazzino e si vuole comunque aumentare la quantità di unità vendute.

Una terza opzione consiste nel vendere i propri prodotti direttamente ad Amazon, diventando in tutto e per tutto un fornitore del colosso americano. Ma si tratta di un altro modello di business, che sfrutta tra l’altro un’altra piattaforma (vendor central contro seller central di amazon fba).

Amazon fba si presta anche a persone singole, che non avendo a disposizione una struttura di produzione e vendita, desiderino comunque creare il proprio brand operando in regime di private label. Andiamo a chiarire questo concetto nel prossimo paragrafo.

Come funziona Amazon Fba

Negli ultimi anni si è assistito ad una crescente diffusione del private labelling in aggiunta al modello di businness basato su Amazon FBA.

che cos'è amazon fba

Cosa si intende per private label?

Per private label si intende in sostanza che si fanno produrre gli articoli da società terze per poi venderli (in questo caso su amazon) con il proprio brand e/o logo affissi sul prodotto stesso o sulla confezione.

In particolare, al fine di abbattere i costi di produzione, quello che si fa è commissionare i prodotti ad aziende cinesi (o comunque ad aziende in paesi dove i costi di produzione sono bassi) per poi importarli e venderli sul marketplace di Amazon.

C’è da dire che, al pari del Giappone del dopoguerra, la Cina ha conosciuto negli ultimi anni un notevole incremento della qualità dei prodotti realizzati, basta solo sapere dove cercare.

Vediamo di analizzare più in dettaglio l’intero processo legato ad Amazon Fba. Per farlo, di solito vengono individuate le seguenti fasi:

  • Scelta del prodotto
  • Selezione del fornitore
  • Importazione
  • Creazione della pagina di vendita
  • Lancio del prodotto
  • Mantenimento

Scelta del prodotto

Il primo passo di tutto il processo basato sul private labelling con amazon FBA consiste nello scegliere il prodotto da realizzare.

Non avendo uno stabilimento di produzione di proprietà, non si è legati in generale alla tipologia di prodotto da commissionare.

Va detto, tuttavia, che alcune categorie di prodotti non si prestano a questa tipologia di business. Sto parlando ad esempio della categoria dell’elettronica. Questo perché computer, telefonini, tablet e prodotti simili hanno un tasso di difettosità elevato e sono soggetti pertanto a rimborsi frequenti su Amazon.

Per giunta, la scelta del prodotto non viene eseguita per così dire “a sentimento”, ma ponderata sulla base di attente analisi, assistite da opportuni software che ti aiutano in questa fase.

Alcuni parametri fondamentali da tenere in considerazione sono:

  • Il prezzo finale di vendita del prodotto
  • La concorrenza in quel settore
  • Il numero medio di recensioni dei concorrenti
  • Il voto medio delle valutazioni dei clienti

Selezione del fornitore

Una volta che il prodotto è stato scelto, dopo aver fatto le opportune considerazioni in merito, è il momento di ricercare un fornitore in grado di produrlo e che soddisfi i requisiti di qualità prestabiliti.

Anche in questo caso bisogna stare attenti, perché le fregature spesso si trovano dietro l’angolo. Per cui, è importante affidarsi a dei fornitori che esportano prodotti in Europa e USA da anni e che in generale hanno delle buone valutazioni.

Per questo, ci si affida in generale a dei portali specializzati, nei quali è possibile trovare fornitori accreditati in modo facile e rapido, per poi contattarli e ottenere dei preventivi per la produzione del prodotto.

Sulla base del confronto dei costi di produzione di diversi fornitori si procederà quindi alla selezione finale del fornitore a cui commissionare la realizzazione del prodotto.

Importazione

Una volta completata la produzione dell’articolo, è necessario procedere alla sua spedizione e all’importazione dalla Cina. Questo passaggio è forse il più complesso di tutto il processo, forse perché ci sono varie possibilità d’azione.

Prima di tutto è necessario stabilire la modalità di trasporto tra:

  • Via aereo
  • Via nave
  • Via terra

Ciascuna delle tre modalità si presta di più ad alcuni casi specifici. In particolare, il trasporto aereo è adatto a spedire prodotti il cui peso complessivo non superi i 100 kg e che non sia troppo ingombrante. Oltre tali misure risulta troppo costoso.

Il trasporto via mare, anche se più lento rispetto a quello aereo, ti permette di spedire ingenti quantità di merci ad un costo più contenuto. In generale, sconsiglio il trasporto via terra per gli evidenti problemi logistici e le tempistiche troppo lunghe necessarie per spedire dalla Cina.

Altra questione fondamentale da considerare è se affidare la spedizione direttamente al fornitore oppure servirsi di uno spedizioniere. In quest’ultimo caso, è necessario stabilire il momento in cui avviene il passaggio delle merci dal fornitore allo spedizioniere.

Questo può avvenire ad esempio direttamente in fabbrica, oppure al porto (o aereoporto) di partenza dalla Cina e in molte altre modalità. Per questo sono stati introdotti i cosìddetti Incoterms, che vanno a normare proprio questioni di questo tipo.

Secondo la mia personale esperienza, è sconsigliato affidare la spedizione direttamente al fornitore, in quanto questo spesso non conosce bene tutte le possibilità d’azione e spesso applica dei sovrapprezzi anche in questa fase.

Meglio affidarsi ad uno spedizioniere dedicato, esperto nel settore. Ce ne sono diversi che operano a livello internazionale.

Creazione della pagina di vendita

Mentre il tuo prodotto è in viaggio verso la destinazione finale, occorre pensare alla prossima fase del processo legato ad amazon FBA, ovvero alla creazione della propria pagina di vendita.

Amazon mette a disposizione di tutti i venditori una piattaforma che si chiama sellercentral. Per poter vendere i tuoi prodotti, dovrai registrare un account e dichiarare alcune importanti informazioni, tra cui la tua forma societaria.

Per vendere su amazon è necessario avere una partita IVA, essere iscritti alla camera di commercio e aver comunicato l’inizio attività al proprio comune di residenza.

Una volta creato l’account su sellercentral, potrai procedere alla realizzazione della tua pagina di vendita. La parte più importante è sicuramente data dalle foto, ma non solo.

Anche tutte la parte testuale, relativa a titolo, elenco puntato e descrizione è molto importante ai fini del posizionamento SEO nel motore di ricerca interno di Amazon.

Anche in questo caso ci sono tutta una serie di software che ti possono aiutare, evitando ripetizioni di parole chiave e ottimizzando al massimo la tua pagina.

Lancio del prodotto

Quando il tuo prodotto è arrivato al magazzino della logistica di Amazon, è il momento di immetterlo nel mercato per la prima volta, procedura nota come lancio del prodotto.

Siccome il posizionamento su Amazon è influenzato in maniera rilevante dallo storico delle vendite del prodotto, è necessario riuscire a realizzare rapidamente la prime conversioni.

Per far questo ci sono varie tecniche, come le vendite promozionali con sconto oppure la pubblicità Pay Per Click di Amazon.

Inoltre, è necessario fin da subito riuscire a reperire almeno 10 recensioni positive del tuo prodotto, al fine di aumentare il tasso di conversione della tua pagina di vendita.

In generale, il lancio del prodotto è una fase delicata, in cui vanno individuati rapidamente eventuali problemi di realizzazione della pagina. Per esempio, se le foto non hanno una buona qualità, possono compromettere le tue vendite.

Mantenimento e ottimizzazione

Una volta che il tuo prodotto comincia a vendere ed ha delle vendite pressocché costanti ogni giorno, si può sempre procedere ad ottimizzare tutte le componenti della tua pagina di vendita.

Attraverso opportuni software si può monitorare il posizionamento del tuo prodotto per le varie parole chiave e decidere di ottimizzare la pagina per quelle più rilevanti.

Inoltre, man mano che venderai i tuoi prodotti dovrai fare molta attenzione alle tue rimanenze a magazzino. In tal senso, dovrai procedere con un nuovo ordine dal tuo fornitore in Cina facendo un modo che le nuove merci arrivino prima che il tuo magazzino si svuoti.

Questo perché andare in out of stock è estremamente deleterio per il tuo posizionamento su Amazon.

Amazon FBA: come iniziare partendo da zero

Ti ho illustrato tutto il processo dall’inizio dalla fine. Detto ciò, come puoi iniziare anche tu a lavorare con Amazon FBA partendo da zero?

amazon fba come iniziare

Ovviamente, pretendere di imparare tutto da solo, attraverso risorse gratuite online non si rivela né efficace, perché son sicuro che non troverai tutto quello di cui hai bisogno, né efficiente, perché i tempi di apprendimento saranno molto più lunghi.

Il modo migliore per buttarsi nel mondo di Amazon FBA è attraverso un corso online omni-comprensivo. Ce ne sono diversi in lingua italiana che ti danno accesso non solo a videolezioni, ma anche a molte altri interessanti strumenti per reperire informazioni preziose, come:

  • Coaching call con gli insegnanti
  • Gruppi Facebook e Telegram
  • Supporto email

Ti sconsiglio di utilizzare dei corsi a basso costo, che magari puoi trovare su udemy. Questo perché di solito non ricevi tutte le informazioni di cui hai bisogno e rischi di fare passi falsi.

Ricorda che avviare il proprio business su Amazon FBA significa fare un investimento iniziale per l’acquisto e la spedizione della merce.

Per cui, assicurati di aver capito tutto e chiarito ogni questione prima di mettere in gioco il tuo denaro personale.

Puoi trovare una lista dei migliori corsi su amazon FBA a questo articolo. Sono quelli i cui corsisti hanno dimostrato i migliori risultati con il proprio business online.

Detto ciò, questo non era che un articolo introduttivo su cos’è amazon fba e come funziona. Per altri articoli in merito, consulta il blog amzmentor.

Articoli Correlati